giovedì 7 marzo 2013

Gli uomini non capiscono un cazzo, parte seconda.

La serata procede bene. Lui ti piace, tu gli piaci.
Ti sei preoccupata di mandare tutta una serie di messaggi subliminiali in sequenza per fargli capire che:

a) Non sei una di quelle che parte a caccia del fidanzato solo perchè c'ha quasi trent'anni e ha paura di stare da sola.
b) Non sei affamata di sesso. O almeno non sei affamata di sesso e basta. Un po' si, ma non troppo.
c) Sei una "donna" dotata di un minimo di cervello, con cui si può conversare piacevolmente e di tutto, simpatica e alla mano.
d) Godi di buona salute e di un buono status sociale. Il che tra i primati rappresenta un vantaggio non indifferente nelle interazioni maschio-femmina.

"Mi piacerebbe vederti ancora!".  Dico io, povera femmina ingenua.
"Anche io!" Dice lui, la sottospecie di ominide.
L'ominide ovviamente non si fa più sentire e usa la strategia del "Non apirò mai il messaggio che mi hai scritto su facebook, così pensarai che non l'ho mai letto e visualizzato", dimostrando così un quoziente intellettivo ancora inferiore alle mie già basse aspettative.

Io, che non ho mai elemosinato attenzioni a nessuno, di sicuro non le elemosino all'ominide con un quoziente intellettivo da ameba. Ma anche lasciar morire tutto così mi sembra stupido e io, di solito, sto bene attenta dal farmi contagiare dalla stupidità altrui.
Ogni tanto mi verrebbe voglia di scrivergli qualcosa, qualcosa che sia un concentrato di indifferenza e cattiveria, ma non so neanche io cosa.
Come dissi già in "Gli uomini non capiscono un cazzo, parte prima": generalizzire è sbagliato, sfogarsi è cosa buona è giusta.
Generalizzare sarà anche sbagliato, tutti gli stronzi me li becco io però.

10 commenti:

  1. non gli scrivere nulla! non lo fare! le parole e soprattutto il tuo tempo sono un bene prezioso che non merita assolutamente di essere sprecato per un homimeba! moolto meglio distruggere il soggetto in una serata a base di alcool e amiche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eli, ci provo, non prometto niente ma ci provo. In realtà ho già altro per la testa ma era diventata una questione di principio. Comunque l'idea della serata a base di alcool e amiche va bene a priorri!

      Elimina
  2. Allora, regola n° 1: mai, mai, maiiiii dire ad un uomo "mi piacerebbe vederti ancora".
    Holy mother of lovers... ma che ti salta in testa??! E poi gli scrivi pure! Praticamente è come se lo avessi cacciato via a randellate!

    Fanciulla, ma se tu per prima ti svilisci in questo modo, come puoi pensare di attirare a te qualcuno che non sia un'ameba senza cervello?

    Mmm, c'è qualche trucco, qualche segreto molto succoso, che se solo li scoprissi... ah, se solo li scoprissi ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Joker carissimo, allora se gli ho detto "Mi piacerebbe vederti" è stato perchè LUI, duranto l'arco della serata, mi ha fatto diverse proposte che includevano serate, film e cene insieme. Secondo: non mi son fatta sentire io per prima, absolutely not, io ominidi e primati li conosco bene. Si è fatto sentire lui dicendomi che aveva avuto un piccolo incidente. Due giorni dopo mi sembrava carino chidergli come stava. Messaggio che ha fatto finta di non leggere, te capì?
      E adesso i consigli succosi. Mi servono. Subito. Il mio cervello è limitato, non potrò mai arrivarci da sola, please...

      Elimina
    2. Cosa mi tocca sentire... ma quanti anni hai?
      Un uomo che in una serata propone serate, film, cene... sta solo dicendo: "Dai, sono a posto, dammela che non ho voglia di fare troppa fatica. Perché tanto, di una relazione seria, non se ne parla."

      Seconda cosa... ha avuto un piccolo incidente? Ooooh, povero tatino cocco di mamma! Ti sei fatto la bua?
      Noooo! Ma che è? Tuo figlio? Fosse il tuo ex marito dopo 20 anni di matrimonio capirei, ma un'ameba con cui sei uscita una volta... dai!

      Ti servono, subito.
      Prima di tutto, voglio farti una domanda? Se l'ameva fosse uscito ancora con te, l'avresti ancora considerato un'ameba.
      "Lui ti piace, tu gli piaci" Ok, o ti piacciono le amebe, oppure consideri ameba chi ti respinge?
      Forse devi renderti conto che vali un po' di più di così. Devi renderti conto che devi far emergere quello che sei, altrimenti per gli uomini ameba non conterai mai niente, sarai solo un buco qualunque in cui sfogare la voglia di sesso.

      Seconda cosa: quando esci con qualcuno, non devi ragionare con la testa, ma sentire col corpo. Ti viene voglia di contatto fisico quando sei con quella persona? Lo annusi? Qualunque coglione è in grado di sostenere una conversazione... ma il tono di voce che reazione da al tuo corpo?

      Terza cosa: quando hai detto "mi piacerebbe vederti ancora", lo hai detto perché lo pensavi o solo perché lui ti ha detto "usciamo, ceniamo, cinemiamo"? Saresti uscita di nuovo con lui solo perché lui ti ha messo davanti "il premio" o perché davvero hai pensato "Figo questo, è uno che parla al mio spirito, al mio corpo"?

      Elimina
    3. Dunque, dunque, dunque. Permettimi di dissentire su alcuni punti.
      1) Sono uscita con non so quanti ragazzi negli ultimi mesi, ti posso garantire che il fattore "conversazione" è fondamentale. Di sicuro se esco con uno e dopo 10 minuti non si sa cosa dire o mi parla solo di argomenti per me privi di interesse non ci esco una seconda volta. Non è vero che conversare in modo "amabile" sia da tutti. Almeno per quanto riguarda mia esperienza. Ci sono i logorroici, quelli che ti annoiano, quelli che ti deprimono, quelli che ti viene voglia di prenderli a schiaffi etc..e ci sono quelli che ti fanno venire voglia di parlare e che ti fanno stare bene.
      E va di pari passo con le reazioni del mio corpo. Quando parlo bene (E per parlare bene non intendo una conversazione "asettica" e razionale) con una persona, mi sento bene, il mio corpo si rilassa, mi viene voglia di contatto.
      2)A casa mia "ho voglia di uscire, cenare, vedere un film con te" significa "ho voglia di uscire, cenare, vedere un film con te".
      Mi è capitato che certi ragazzi alla prima uscita mi proponessero film, cene e quant'altro e poi me l'hanno proposto veramente, non mi sembra così strano!
      Se uno ti deve raccontare minchiate per portarti a letto è un coglione, tanta fatica per un quarto d'ora-venti minuti di sesso. Wow. Che figata. E poi?
      Sono uscita con persone che l'hanno buttata solo sul sesso e a me stava bene. Lì però c'era l'attesa, il parlare di quello che ci piaceva e non ci piaceva, il desiderio che aumentava, e quando ci si vedeva non era per una scopata di un quarto d'ora, ma per intere nottate di sesso in cui facevi di tutto e di più.
      3)Sarò cogliona ma se conosco una persona che sia uomo, donna, anziano o bambino, mi viene comunque da chiedergli "Come stai?" se mi dice che non è stata bene. Durante il corteggiamento non valgono le basilari regole su cui si fonda la comunicazione? Può essere, forse hai ragione.

      Risposta alla domanda: Considero il soggetto in questione un'ameba poichè mi ha lasciato intendere tutta una serie di cose e poi si è comportato in modo opposto. Cretino, perchè sono convinta che si sia trovato bene anche lui. Se dall'altra parte non c'è interesse di solito, lo sento prima.
      Poi magari mi sbaglio ovviamente, anzi sarà sicuramente così.
      Per quanto riguarda il resto.. lui mi "prendeva" però e logico che per sentirti "coinvolta", una persona la devi continuare a vedere. Se gli ho detto che mi sarebbe piaciuto uscire ancora è perchè mi sono sentita bene e mi sarebbe piaciuto ripetere l'esperienza.

      Davvero, non credere che io sia così sprovveduta come sembra. Sto sbagliando qualcosa, quello si. Ho respinto persone che provavano qualcosa per me, perchè come dici tu "non parlavano al mio corpo, al mio spirito". E non credo di essere solo "un buco" perchè mi faccio conoscere per quello che sono. In questo momento della mia vita ho pochissime certezze. IO sono l'unica certezza che ho in questo momento.

      Elimina
    4. Ottimo! Allora mi sono sbagliato, meglio così :)

      Non so se sei tra quelle donne che li apprezzano, ma io te li faccio lo stesso. Auguri!

      Elimina
    5. Grazie, grazie mille!Alla prossima Joker.

      Elimina
  3. Mmm... Anche a me piacciono le persone che dicono le cose come stanno.
    Quindi fanciulla, fregatene e vai avanti senza pensarci nemmeno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Acqua passata, ormai è acqua passata. Via, verso l'infinito e oltre.

      Elimina