martedì 18 febbraio 2014

Chi ci capisce qualcosa è bravo

Ciao belli! Eccomi, appena tornata dalla trasferta padovana. A proposito, il post che abbiamo scritto io e quella meravigliosa donna che è Adhara, lo trovate qui.

Ci sarebbero mille mila altre cose da raccontare, tra cui:

1) Il lavoro che non arriva. Ma tanto adesso che al governo abbiamo quel gran simpaticone di Renzi, io mi sento in una botte di ferro. O forse in un pigiama di cemento, non so.
A parte l'espressione del viso non particolarmente rassicurante -ma nemmeno particolarmente sagace se per questo-  quel  suo motto "Una riforma al mese" mi fa venire i brividi.
No perché se le sopracitate riforme dovessero servire per farci finire nella cacca, vorrei far presente, casomai non si fosse capito, che qui di merda ce ne abbiamo già fin sopra i capelli.

2) La voglia di cambiare qualcosa in questo paese di merda. Tipo che mentre quei minchioni che stanno al governo continuano a minchionare, forse bisognere fare davvero qualcosa.
Tipo regolamentare la disoccupazione che qui ormai è il far west. Perché non si può riuscire a lavorare per "botta di culo". Chi è a casa da più tempo dovrebbe avere priorità rispetto agli altri.
Tipo che bisognerebbe fare CONTROLLI. Perché qui la crisi sta diventando una cazzo di scusa per SFRUTTARE le persone, per farle lavorare in nero, con orari da lager e per sottopagarle.
E già che ci sono terrei sotto controllo agenzie interinali e centri dell'impiego, perché non ho mica capito come cazzo lavorano.

3) Nonostante le brutture che mi corcondano, mi sento fortunata. Perché il destino mi ha fatto conoscere persone meravigliose. Persone con la P maiuscola. Vere, belle, che più trascorri del tempo con loro e più ti resituiscono emozioni, significato e conforto.
Parlo di quelle tre grandi donne che sono Adhara, Carola e Sea che in questi ultimi mesi ho imparato a conoscere meglio.
Parlo di molte altre persone che ho conosciuto nella vita reale.( E sono anche sicura che qualche infiltrato da fuori che legge c'è)
Ragazzi, l'Italia c'è, è viva! Cazzo, se solo prendessimo davvero consapevolezza delle nostre capacità e della nostra reale forza , questo minchia di paese lo ribalteremmo come un calzino!

4) Nonostante le brutture che mi circondano, mi sento fortunata due volte. Perché posso fare foto.
Voi non avete la minima idea di quanto la fotografia ultimamente mi stia riempiendo di gioia.
E non me ne frega un cazzo di niente, mi piace e basta.

5) Ho scoperto Spotify. E i mie orizzonti musicali si stanno allargando, includendo panorami fino a poco tempo fa impensabili.
Certo, c'è ancora qualcosa da sistemare.
In primis, a differenza del liberale youtube, Spotify è dittatura allo stato puro.
Avete presente in Italia, no? Che ti svegli una mattina e ti trovi Monti in parlamento. E ti chiedi chi cazzo l'ha votato. Poi salta fuori Letta, forse dall'uovo di Pasqua. E alla fine, surprise! Renzi. E pensi che no, cazzarola, il primo di aprile è ancora lontano. Carnevale pure.
Insomma Spotify è uguale. Ti alzi una mattina e ti trovi tre le tue stazioni radio quella di Eminem.
"Io? Eminem? Ma chi minchia l'ha mai ascoltato?"
E, indovinate un po'? Per qualche misterioso motivo quella stazione radio non la posso cancellare. Sicché mi troverò sempre sotto gli occhi Eminem e la sua  sgraditissima faccia da culo.
Secondo problema: i suggerimenti di ascolto.
Ascolti De André e lui ti propone gli Articolo 31.
Con i Baustelle ti suggerisce Cesare Cremonini.
Spotify, ma che cazzo ti fumi?
Terzo problema: la stazione radio dei Beatles non contiene canzoni dei Beatles. Solo cover. E altra roba inclassificabile.
Persino una mente geniale come quella di Brunetta potrebbe partorire qualcosa di più sensato, cazzarola.

6) A parte il non lavoro, le belle persone, la fotografia e Spotify, c'è molto altro.
C'è che la manopola dell'umore, quella che io non riesco mai a regolare, adesso è perennemente in up.
Troppi stimoli. Ho il cuore sotto centrifuga. Quintalate di pensieri ed emozioni da far asciugare al sole.
Dormo poco e male.
Insomma, sembro stra fatta di cocaina. O forse ho solo tirato su col naso troppa farina di ceci (quella che uso adesso per farmi un naturalissimo shampoo casalingo).
Ma che cazzo sto combinando?

7) E ci sarebbero anche progetti. Partoriti tra uno spritz e una birra.
Boh.
In questi ultimi mesi mi sono evoluta come un Pokemon.
Auguratemi solo di non fare cazzate.

12 commenti:

  1. Bentornata era un mortuorio da queste parti :-)
    Dunque di Renzi ne abbiamo parlato ieri siamo in linea, tranquilli che c'è Renzi!
    Secondo ma grazieee :-) per la citazione
    Terzo volevo chiederti da qualche giorno se quando hai tempo, quando hai voglia mi mandi qualcuna delle tue foto di paesaggi,soggetti se ha te a preso la mania della fotografia( che già avevi) a me a preso quella dei video e vorrei fare qualcosa tutto made Carola e foto di Lilly, o meglio quasi tutto a meno che tu e Adhara ve la cavate bene a cantare così ci mettiamo anche una canzone di produzione propria e forse diventeremo tutte e tre famose :-))) con quali conseguenze non si sa.
    Per il resto tranquilla sniffa meno farina di ceci, è quella te lo garantisco :-))) prova con quella di segale è meglio :-))
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. Carissima, se vuoi io ho un account flickr in cui sto pubblicando tutte le foto più decenti che faccio, Ti mando il link, così ci guardi e potrai prenderti tutte le foto che vuoi. (Forse, ma non ne sono sicura, non si possono scaricare, se avrai problemi contattami pure che te la passo io)
    L'idea del video è una stra figata. approvo in pieno.
    Per quanto riguarda l'idea della canzone (ahahah, ma come ti è venuto in mente??ahaha!) sappi che Adhara ha una voce molto bella e canta molto bene. lo so per esperienza personale.
    Io non lo so. M'hanno sempre detto che sono stonata come una campana ma Adhara dice che non è affatto vero (forse ha indirettamente inalato una discreta quantità di farina di ceci pure lei).
    E vai! Passiamo alla segale! Segalizziamoci a ritmo di tunz tunz tunz, altroché MDMA!

    RispondiElimina
  3. https://www.flickr.com/photos/112194163@N04/

    il link, lo stavo dimenticando!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lilly non si possono scaricare :-)

      Elimina
    2. scrivimi dove vuoi quelle che vuoi. Te le mando :)

      Elimina
  4. evviva!!! che bello sentire tutta questa energia! e che belle le tue foto su flickr!
    Forza Lilly!
    (oh poi il video lo fate vedere pure a me,vero?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, grazie, grazie Ely!!! Sono sparita per un po', ma è sempre un gran piacere risentirti! E vedrai che video, altroché Sanremo, il futuro deell'intrattenimento italiano è nelle nostre mani!

      Elimina
  5. Maremma mpestata tesoro mio....e che è st'elogio spassionato con tanto di violini ed arpa?
    Io ti ringrazio di cuore ma mi sento un po' trooppo al centro dell'attenzione e rischio di arrossire co sti riflettori puntati contro...!In una giornata come oggi mi viene da chiedermi e dove sta tutta sta meraviglia?
    Per carità ho delle qualità anche io non lo metto in dubbio, ma non sono abituata a sì tanti complimenti (peccato non possa mettere faccina con le gote rosse!).
    Quanto al canto...mi invitate solo a nozze, adoro cantare e lo faccio ovunque e te Lisa cara ovvio che canti con me se non che gusto c'è e sì che sei intonata, fidati me ne intendo!!;))
    Non ho sniffato niente, ma magari provo così torno normale!!Con me ci vuole la terapia d'urto perché vivo troppo come mi gira al momento e sono l'indisciplinata della situazione!:)
    Che dire....porterò il tuo curriculum anche al Santo così magari ci fa la grazia e ti stabilizzi qua...oh di sicuro se ti butti nel mondo ecclesiastico trovi subito un lavoro,...là hanno il passe-partout per tutto, compreso il paradiso!;)
    Ora vo anche io a sbirciare le tue foto così assaporo il brivido di ciò che è veramente vissuto con il cuore e l'emozione di un bambino, avido di commozione!!
    Un bacione, c'ho capito tutto: finalmente sei viva e lo gridi a gran voce!!!Brava!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adhara tesoro, magari sono esagerata io, il fatto è che ho la stra maledetta fortuna di farmi ancora coinvolgere dalle cose e da lasciarmi sorprendere e meravigliarmi. E a Padova...di meraviglia da cogliere ce n'è stata tanta! Magari avessi conosciuto prima persone come te, forse a quaest'ora sarei stata una persona diversa anche io...ma come dici sempre anche tu, se è successo proprio adesso è perché c'era un motivo, no! Sì, sono inspiegabilmente felice. A padova ho proprio ricaricato le pile. E dita incrociate che magari torno presto :)

      Elimina
    2. Stramaledetta fortuna e non perderla mai!!!!:-)
      Già un motivo c è per entrambe! !
      Un abbraccio con le dita incrociate! !
      Al max sfondiamo con il jazz!!:-D

      Elimina
  6. Wow le foto wow e pure là c'è lo zampino di una stella, anzi tutta la stella in corsa verso l'esplosione!!:))
    Brava!!

    RispondiElimina